SEZIONI NOTIZIE

CdS - Tanto Crotone: Ascoli ko

di Redazione TuttoAscoliCalcio
Fonte: Corriere dello Sport
Vedi letture
Foto

Bello non sempre basta. L’Ascoli gioca una buona partita all’Ezio Scida, ma a vincere è un Crotone molto determinato a riprendere il suo cammino interrotto tre gare indietro. Prima dell’inizio la curva Manzulli dedica un omaggio doveroso ai vigili del fuoco morti nella tragedia di Alessandria. Striscione “Onore ai vigili del fuoco”, cori, applausi e una delegazione del corpo in campo.

ASSETTI. Avvio con novità, il tecnico ospite Zanetti preferisce mettersi a specchio e schiera la sua squadra con il 3-5-2 lasciando Ardemagni in panchina. L’allenatore del Crotone Stroppa disegna il solito 3-5-2 e concede a Spolli e Mazzotta un turno di riposo. Il Crotone vuole subito mettere in chiaro le cose, dimostrare che le due sconfitte subite nelle ultime due partite sono alle spalle. E i pitagorici ci riescono andando subito in vantaggio. Simy con caparbietà cerca il tiro sulla ribattuta la palla arriva a Crociata che da fuori area libera un destro imparabile. L’Ascoli, senza Ninkovic escluso per motivi disciplinari dopo l’ammutinamento, conferma la sua qualità.

SVANTAGGIO. Lo svantaggio sembra aver liberato i bianconeri che iniziano a giocare meglio, coprono il campo, pressano e si affacciano dalle parti di Cordaz, ma Simy gli taglia le gambe. Un colpo da bigliardo, non si può definire diversamente il gol che si è inventato il nigeriano. Quando sembra ormai aver perso il tempo per la conclusione, defilato sulla sinistra, da fermo tira con l’interno destro e fa passare la palla dall’unico spazio libero disponibile, una traiettoria che ha potuto vedere solo lui. Il Crotone crea e il Crotone distrugge perché è Marrone a buttare la palla nella propria porta. Il traversone di Cavion è velenoso, basso e teso, nel tentativo di anticipare il difensore trafigge, invece, Cordaz. 

REAZIONE ASCOLI. L’Ascoli non ci sta, schiuma rabbia, ma gioca con lucidità. Spinge indietro il Crotone che sembra soffrire. I bianconeri giocano un buon calcio fatto di passaggi di prima e idee chiare salvo poi rovinare tutto sui sedici metri. Tanto possesso, buone trame di gioco, ma pochi pericoli alla porta di Cordaz. Con il passare dei minuti però la spinta si affievolisce, il Crotone controlla e con Mazzotta blinda una vittoria che rende la classifica bellissima, in attesa della gara di Benevento dopo la sosta.


Altre notizie
Mercoledì 13 Novembre 2019
21:00 News CorrAdriatico - L'involuzione dell'Ascoli: difesa e attacco da ritrovare 20:45 News CorrAdriatico - I numeri sono dalla parte di Zanetti 20:30 News Ardemagni verso il rinnovo fino al 2022 20:15 News CorrAdriatico - Orsolini si gode la chiamata in azzurro 20:00 Focus Doppia seduta: assenti i nazionali e Da Cruz influenzato
PUBBLICITÀ
19:45 News CorrAdriatico - Si avvicina il ritorno di Ubaldi 19:25 Primo Piano Gravillon: "Fondamentale vincere contro il Cosenza per tornare in alto"
Martedì 12 Novembre 2019
21:00 News Anticipi e posticipi dei turni natalizi 20:30 Primo Piano Ascoli - Il report dell'allenamento 20:00 Focus Giudice Sportivo: un turno di squalifica a Gravillon 19:38 Editoriale La Rubrica degli EX. Ep10 - Renato Campanini 19:00 News CorrAdriatico - Difesa da migliorare: solo due volte è rimasta blindata 18:00 News CorrAdriatico - Male in trasferta e fuori dai playoff per la prima volta 17:01 Focus L'Ascoli Calcio lancia il meeting CRESCERE INSIEME, il 15 Novembre 17:00 News CorrAdriatico - Obiettivo riconquistare la zona playoff 16:00 News CorrAdriatico - Obiettivo Ascoli ripartire subito 15:00 Rassegna Stampa CorrAdriatico - Cresce l'attesa per il ritorno di Ninkovic 14:00 Rassegna Stampa CorrAdriatico - Beretta attaccante in più per l'Ascoli 13:00 Rassegna Stampa CorrAdriatico - Gravillon out alla ripresa contro il Cosenza 12:00 Rassegna Stampa CdS - Oggi la ripresa, tornerà Ninkovic