SEZIONI NOTIZIE

Gianluca Scamacca, l'etichetta "scomoda" del predestinato

di Damiano Boccalini
Vedi letture
Foto

Ci sono giocatori che nascono già pronti per il grande salto. Magari hai 15 anni, hai un fisico imponente, tecnica sopraffina e hai già l’occasione d’indossare la maglia della Nazionale, non quella dei tuoi pari età ma quella dell’Under 17. Il ragazzo in questione, nato a Roma l’1 gennaio del 2000, è Gianluca Scamacca, enfant prodige del settore giovanile della Lazio considerato uno dei talenti più puri del calcio nostrano.

Il 20enne attaccante romano ha sposato in toto il progetto dell’Ascoli, accettando senza troppe esitazioni la destinazione e mettendosi subito a disposizione di mister Zanetti in vista della nuova stagione. Un’occasione troppo ghiotta per Scamacca, un trampolino di lancio per mettersi in mostra non solo per la cadetteria ma anche e soprattutto per il Sassuolo, squadra che detiene il cartellino dell’ex gioiello della primavera della Roma.

L’obiettivo a cui è chiamato Scamacca, sarà quello di togliersi di dosso l’etichetta del predestinato. Scappato da Roma nel gennaio 2015 per sposare il progetto del PSV (300 mila euro la cifra sborsata dalla squadra olandese), Gianluca in Olanda non ha mantenuto le promesse e dopo una sola stagione ha fatto armi e bagagli per tornare in Italia.

A bussare alle porte di casa Scamacca è il Sassuolo del presidente Squinzi, che decide di puntare sul ragazzo come investimento per il futuro. Pronti via e la primavera dei neroverdi vince il Viareggio proprio grazie alle reti dell’attaccante romano. L’esordio in Serie A al San Paolo nel 2017 resterà l’apice della carriera in maglia Sassuolo di Gianluca, che complice stagioni con più luci che ombre non riesce ad imporsi. Passa in prestito prima alla Cremonese e poi allo Zwolle, prima del nuovo ritorno alla base più come necessità che per meriti.

Oggi il futuro di Scamacca si chiama Ascoli, una piazza che ha deciso di scommettere con forza sul talento del classe 2000. Ma il tempo dei giochi è finito anche per Gianluca; a 19 anni è il momento di lasciare un segno importante e di togliersi definitivamente di dosso l’etichetta di eterna (incompiuta) promessa.

Altre notizie
Giovedì 23 Gennaio 2020
15:00 News CorrAdriatico - Può essere Mora il prossimo acquisto dell'Ascoli 14:00 News CorrAdriatico - Lunga lista degli addii: può partire anche Padoin 13:00 News CorrAdriatico - Squalifica terminata ma contro il Frosinone NInkovic può restare fuori 12:00 News CorrAdriatico - Sernicola, l'acquisto a sorpresa 11:00 News CorrAdriatico - Attesa per Ranieri, in arrivo Sernicola e Trotta
PUBBLICITÀ
10:00 Rassegna Stampa GdS - Pista estera per Ninkovic. Chajia verso l'Entella 09:30 Rassegna Stampa TuttoSport - Chajia-Sernicola, affare in porto 09:00 Rassegna Stampa GdS - Ardemagni-Trotta: c'è l'accordo, da definire solo i dettagli
Mercoledì 22 Gennaio 2020
19:30 News Futuro lontano dall'Italia per Da Cruz 18:45 News Lavoro di forza e tattica: a parte sei bianconeri 18:00 News CorrAdriatico - Confronto duro e schietto tra allenatore, squadra e tifosi 17:30 News CdS - Pulcinelli: "Chiedo un atto di fede e dalla squadra pretendo il riscatto 17:00 News CorrAdriatico - Zanetti ai tifosi: "Sono qui per vincere non per rubare lo stipendio" 16:31 Primo Piano Caos in attacco: la rivoluzione può costare cara all'Ascoli 16:30 News CdS - Ascoli, basta con Da Cruz 16:00 News CorrAdriatico - Lo sfogo dei tifosi: "Chi deve andare via se ne vada" 15:34 News CdS - E' fatta per lo scambio Ardemagni-Trotta 15:31 News CdS - Blitz dei tifosi al Picchio Village: inizio d'anno turbolento 15:00 News CorrAdriatico - Confronto squadra-tifosi alla ripresa degli allenamenti 14:00 News CorrAdriatico - Mora in attesa della chiamata dell'Ascoli